Indice del forum

BRASILE 2014
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic


PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

LETTERA APERTA AL PROFESSOR MARIO MONTI
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OFF-TOPIC
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 23 Nov 2011 02:51:53    Oggetto:  LETTERA APERTA AL PROFESSOR MARIO MONTI
Descrizione:
Rispondi citando

LETTERA APERTA AL PROFESSOR MARIO MONTI

Egregio Professore.
Dopo aver ascoltato interamente il Suo primo discorso al Senato, mi é tornato in mente (come per incanto) una poesia di Giovanni Pascoli, studiata da adolescente sui banchi di scuola, circa 50 anni fa. “C'é qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d'antico; io vivo altrove, e sento che sono intorno nate le viole......”.
Ascoltando il Suo discorso, illustrato con una raffinatezza ed una eleganza letteraria che non ascoltavo da decenni, nonché con una umiltá ed un’aristocratica educazione, mi sono stranamente riappassionato alla politica, ad argomenti, a fatti e ad eventi politici. É tornato qualcosa di nuovo oggi in Italia, anzi d’antico....

É con questa riaccesa passione, Egregio Professore, che mi permetto con molta educazione ed umiltá di illustrarLe alcune mie riflessioni. Sono riflessioni e preoccupazioni di un semplice e modesto cittadino pensionato.

L’incarico affidatoLe dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha creato inevitabilmente, sia per la sua importanza istituzionale (incarico di Premier non eletto dai cittadini) e sia per il momento storico in cui Le é stato affidato (grave crisi finanziaria e politica italiana), le condizioni per gravarLa di enormi responsabilitá politiche, economiche e storiche.

Non é esagerato ritenere che non solo gli italiani, ma tutta l’Europa ed il mondo occidentale, seguono e seguiranno attentamente ogni Sua decisione ed ogni azione del Suo Governo.
Lei Professor Monti, considerato il Suo encomiabile curriculum e la Sua indiscutibile competenza in materia economica e finanziaria, nazionale ed internazionale, e considerati i curricula di tutti Suoi ministri, in questo momento storico non é solo il Premier del Popolo italiano, ma é anche la speranza di tutto il Popolo europeo e di tutto il sistema capitalistico occidentale.
La progressiva quiete borsistica mondiale, registrata con le chiusure di giovedí e venerdí scorso, conferma che tutto il mondo é in momentaneo standby e concentrato ad osservare il Suo operato.

Egregio Professor Monti, volendo o nolendo, se fallisce il Suo Governo, fallisce l’intero sistema capitalistico e con esso il futuro e le speranze di intere generazioni. Un futuro giá molto compromesso, e per taluni giá triste storia passata. Molti adolescenti degli anni passati, sono giá vecchi senza essere stati mai giovani.

Signor Presidente del Consiglio, alla luce di tutto quanto in precedenza, ció che mi preme sottoporre gentilmente alla Sua cortese attenzione, é la concreta possibilitá di RICOSTRUIRE un tessuto sociale che sia permeato da Equitá Sociale ed Economica. Equitá, parola da Lei solennemente ed orgogliosamente rispolverata, e di cui quasi tutti ne avevamo dimenticato l’esistenza nel dizionario italiano; e da Onestá Vera (e non solo di facciata o di circostanza).
Signor Presidente del Consiglio, il Popolo italiano non ha piú solo bisogno di reddito equo, ma ha bisogno anche di una VERA pulizia di tutti coloro (e purtroppo sono tanti) che per anni e per decenni hanno vissuto esclusivamente imbrogliando, truffando, rubando evadendo imposte o peggio ancora, nascondendosi tra categorie di persone oneste, senza produrre mai niente, nemmeno il piatto di pasta e fagioli che mangiano quando piove.

Sperando di darLe una modestissima mano d’aiuto, e considerato che il problema economico e la ridistribuzione della ricchezza finanziaria é sicuramente al primo punto della Sua agenda di Governo, mi permetto, Egregio Professore, di suggerirLe alcune aree dove usare energicamente il bisturi ed eliminare alcuni DISTORTI “usi e costumi”, radicatisi nel tempo. Tale eventuale “operazione chirurgica”, oltre a rifocillare notevolmente le dissanguate casse dello Stato, sarebbe un messaggio forte ed inequivocabile inviato a tutti gli italiani, in Italia e nel Mondo, nonché a tutti i popoli che ci stanno osservando, comunicando loro la RITROVATA Onestá dell’Italia e degli italiani.
Signor Presidente del Consiglio, il Popolo italiano non si puó piú permettere di pagare altissimi stipendi e vitalizi a gente che, oltre a non produrre niente, non é assolutamente indispensabile alle istituzioni ed ai servizi in genere. Penso per esempio alle migliaia di inutili dirigenti statali, parastatali, municipalizzati, regionali, provinciali, prefettizi, diplomatici, ecc...ecc.... Penso anche alle centinaia o migliaia di inutili colonnelli e generali di tutte le FF.AA. e di tutte le FF.OO.

Sig. Presidente del Consiglio, sono moltissimi ufficiali superiori ed ufficiali generali, ma proprio tanti e ci costano un’enormitá. Il Popolo italiano, che ormai non crede quasi piú a niente di ció che proviene dalle bocche dei politici e dalle istituzioni, ha intuito chiaramente che si sta pagando un costosissimo apparato militare, che in realtá ci difende da un “nemico” che non c’é. Anzi, a dire il vero, se c’é un nemico economico da cui si deve difendere il Popolo italiano, é proprio l’apparato militare, per il suo altissimo costo, per i suoi innumerevoli e ridicoli privilegi esistenti da decenni, nonché per le Maserati che pretendono di usare a gogó, o per gli aerei ed elicotteri militari che usano per trasportare spigole e mazzancolle dalla Sicilia alle Alpi, esclusivamente per esibire il proprio “status”o la propria arroganza. Sig. Primo Ministro, questi atteggiamenti e comportamenti sono una vergogna che non si riesce a cancellare dalle nostre menti.
Ci aspettiamo da Lei un adeguato segnale in tal senso, sperando che i risparmi dell’apparato militare vadano ad aiutare i giovani disoccupati, le casalinghe ed i pensionati al minimo.

Inoltre, e concludo Egregio Professore, va posta una particolare attenzione non solo all’esageratissimo numero di politici e politicanti esistenti in Italia che, se pur venissero ridotti di ALMENO il 70%, porrebbe l’Italia ancora in un piano di scandaloso numero di rappresentanti politici, la cui maggior parte rappresenta solo sé stessi ed i propri familiari; ma bisogna porre attenzione anche nella popolazione dei pensionati.

Milioni di italiani vengono definiti Pensionati. Spesso l’opinione pubblica é indotta (da informazioni distorte o incomplete) a definire i pensionati tutti uguali e tutti considerati responsabili dell’attuale svuotamento delle casse dello Stato. Non é cosi, Egr. Professore. Come Lei ci insegna, ad uguale qualifica non corrisponde quasi mai un'uguale realtá.
Se penso ai Suoi predecessori politici (Ciampi, Dini, Amato, D’Alema, Prodi, Andreotti, De Mita), o ad altri Onorevoli (Oscar Luigi Scalfaro, Clemente Mastella, Enzo Scotti, Roberto Speciale, Emma Bonino, Luigi Ramponi, Ilona Staller, Marco Pannella, ecc...ecc...), o ancora ad alcuni generali in pensione (di cui, alcuni siedono in parlamento o in altre sedi istituzionali, tutti GIÀ pensionati d’oro), il cui reddito pensionistico oscilla tra i 15.000 ed i 40.000 Euro al mese, senza considerare le pesantissime liquidazioni di cui hanno giá beneficiato, penso che tutti costoro, pur essendo definiti “pensionati”, in realtá non hanno niente a che vedere con noi pensionati VERI, che oscilliamo tra i 420 ed i 2.000 Euro al mese. Occorre, anzi urge, Sig. Presidente del Consiglio, ridurre drasticamente queste offensive pensioni, che nulla hanno a che vedere con lo spirito istituzionale di Pensione e del significato di Pensione. Quei signori non sono pensionati, ma "fortunati" vincitori annuali del superenalotto, pagato da noi contribuenti.

Egregio Professore, sarebbe veramente banale, triste e pericoloso sentirsi rispondere che esiste una legge che “tutela” queste rendite parassitarie D.O.C. Perché tutti sappiamo che queste leggi se le sono fatte loro e solo loro, anche se le hanno promulgate con la ormai solita ed offensiva frase “per il bene del paese ed in nome del popolo italiano”. É anche questa una vergogna incancellabile ed offensiva per una societá Civile, tendente all'Equitá sociale.
Mi auguro Signor Presidente, che possa intervenire adeguatamente in questo settore, ridistribuendo tra i giovani, le donne ed i pensionati al minimo, tutto ció che potrá recuperare.

La prego, Egregio Professore, di non dare assolutamente un’interpretazione di vendetta, a quanto sopra descritto. La pregherei invece di considerare la presente come un’accorata richiesta di riappacificazione sociale tra i piú fortunati ed i meno fortunati, tra i piú forti ed i piú deboli, tra i giovani ed i vecchi. La prego, Egregio Professore, di attivare ogni sforzo possibile per eliminare le vergognose ingiustizie e disuguaglianze attualmente esistenti nella nostra amata Italia.

Nel salutarLa e nell’augurarLe di cuore lo sperato successo nella Sua nuova missione che sta a cuore a Lei ed a tutti noi italiani, mi permetto di segnalarLe, nel rispetto della trasparenza a cui mi auspico che anche Lei, i Suoi Ministri ed i Suoii collaboratori si atterranno da subito, il mio reddito netto complessivo mensile. Euro 716,64.
Cordialmente.
Albatros
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: 23 Nov 2011 02:51:53    Oggetto: Adv






Torna in cima
mister07

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 61
Registrato: 15/01/11 21:50
Messaggi: 115
mister07 is offline 

Località: Torino
Interessi: viaggi,internet,immobiliare
Impiego: imprenditore/immobiliare
Sito web: http://brasilcase.it


italy
MessaggioInviato: 23 Nov 2011 16:56:43    Oggetto:  Lettera a Monti
Descrizione:
Rispondi citando

Ottimo Albatros e speriamo che la lettera venga letta da chi di dovere.
Ti consiglio di pubblicarla su blog tipo libero o altri in modo che si diffonda in rete.
Parabens
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 23 Nov 2011 19:14:37    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

LETTERA APERTA A MARIO MONTI
La lettera di cui al titolo (molto lunga), l'ho inviata sabato scorso al Messaggero, sperando che fosse pubblicata Domenica. Fino alla data adierna non é stata pubblicata. Poiché la considero una lettera interessante, non trovando spazio in questo giornale, ho deciso di pubblicarla su vari forum, tra cui quello linkato in basso. Se la gentile redazione lo permette, troverete la lettera nel link in basso, ove si potrá intrattenere ogni discussione e dibattito. Grazie
Cordialmente

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


commento inviato il 22-11-2011 alle 19:38 da albatros
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 23 Nov 2011 19:18:39    Oggetto:  Re: Lettera a Monti
Descrizione:
Rispondi citando

mister07 ha scritto:
Ottimo Albatros e speriamo che la lettera venga letta da chi di dovere.
Ti consiglio di pubblicarla su blog tipo libero o altri in modo che si diffonda in rete.
Parabens


Oltre al Messaggero, la lettera l'ho inviata anche al Corriere della Sera e a Repubblica, ma nessuno dei tre l'ha pubblicata. Ieri l'ho inviata anche al blog di Beppe Grillo, vediamo se la pubblica.
Ciao e grazie per l'approvazione Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 25 Nov 2011 01:18:00    Oggetto:  Re: Lettera a Monti
Descrizione:
Rispondi citando

mister07 ha scritto:
Ottimo Albatros e speriamo che la lettera venga letta da chi di dovere.
Ti consiglio di pubblicarla su blog tipo libero o altri in modo che si diffonda in rete.
Parabens


Come avevo giá anticipato, anche Beppe Grillo ha ricevuto la mia Lettera Aperta a Mario Monti. L'ha pubblicata sul suo blog, ma guardate cosa ha scritto?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
mister07

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 61
Registrato: 15/01/11 21:50
Messaggi: 115
mister07 is offline 

Località: Torino
Interessi: viaggi,internet,immobiliare
Impiego: imprenditore/immobiliare
Sito web: http://brasilcase.it


italy
MessaggioInviato: 25 Nov 2011 06:06:57    Oggetto:  Lettera Beppe Grillo
Descrizione:
Rispondi citando

Ho provato ad aprire il link ma mi reindirizza su Live e chiede la passw di registrazione di LIVE,che io non ho.
Se riesci ad aprirla mandami un copia incolla sulla mia mail.
Grazie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 25 Nov 2011 21:31:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ieri ho ricevuto una risposta alla mia Lettera Aperta, da un deputato della Lega.
Vi copincollo la mail ricevuta e la mia replica.

--------------------------------------------------------------------------------
Subject: Rif: Lettera aperta a Mario Monti
To:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Date: Thu, 24 Nov 2011 22:30:16 +0100
From:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Caro Carlo, ma come mai in una così solare e rigenerante atmosfera non si è trovato il tempo per permetterle di votare insieme a milioni di italiani, così da poter manifestare il suo appoggio al prof Monti....Anche la democrazia fa parte di quelle brutte cose che dobbiamo lasciarci alle spalle?.... e se non si votasse più e quindi, ovviamente invece del consenso popolare contassero le relazioni e di conseguenza i soldi.. Lei che segnala un redditto assolutamente fuori dalla media nazionale (e capisco le sofferenze e le umiliazioni che le toccherà patire), e che quindi non appartine certo ai "ricchi" di questa fortunata repubblica come spera che Monti o Napolitano possano solo lontanamente pensare di occuparsi dei suoi problemi e di quelli di tutti gli altri indigenti.... Ecco vede a me Monti e Napolitano ha fatto venire in mente un altro poeta, Cecco Angiolieri "Si fossi foco incendierei lo mondo..."
e la sua ironia, rivolta solo al primo, mi sembra imprecisa...
-----Carlo Carlo <bpf52@hotmail.com> ha scritto: -----


Egregio Onorevole.
Cercheró di replicare alla Sua mail, tentando di soddisfare ogni Sua domanda o dubbio. Tuttavia, ritengo doveroso chiarire che il mio nome é XXXXXXX e, per poter inviare la grande quantitá di mail, ho dovuto usare piú mailbox, poiché il mio normale hotmail di servizio (
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
) non permette di inviare piú di 100 mail al giorno.

Per quel che mi risulta (da notizie attinte dalla stragrande maggioranza dei massmedia italiani e stranieri), il problema non era trovare il tempo per andare a votare, ma trovare SUBITO una soluzione che potesse arginare la dirompente e catastrofica tempesta economica e finanziaria, che si stava abbattendo sull'Italia e sull'Europa. Personalmente, non ero e non sono convinto nemmeno io che le dimissioni del Governo Berlusconi risolvessero tutto. Tuttavia, devo convenire che i ripetuti sconvenienti atteggiamenti tenuti dall'ormai ex premier in varie PUBBLICHE circostanze, nonché la sua discutibilissima vita privata, hanno sicuramente creato un clima negativo ed ostile, nazionale ed internazionale intorno all'ex premier, al governo ed ai suoi sostenitori. Insomma, a voler essere piú chiaro, ritengo che si erano creati fatti e situazioni che erano andati ben OLTRE il semplice concetto di "maggioranza democratica". Quindi, occorreva un ricambio liberatorio e purificatore.
La mia Lettera Aperta, che Lei non avrá sicuramente apprezzato molto, l'ho scritta proprio per esaltare l'inizio di questo POSSIBILE ricambio e cambiamento. É stata un augurio a me stesso, al nuovo premier ed a tutti gli italiani che desiderano ció che Lei ha giá letto nella lettera.
É stata un'invocazione ed un inno all'Italia che vorrei e che vorremmo. Tra l'altro, quella lettera l'ho postata in vari forum e blog, ed ha riscosso notevoli inequivocabili consensi

Egr. Onorevole, nella Sua mail mi sembra di intravedere dei dubbi che Lei ha nei confronti della "stabilitá democratica italiana". Francamente, da qual che mi risulta, mai nessun organo politico o di stampa ha messo in dubbio ció. Tuttavia, essendo Lei un parlamentare, probabilmente dispone di elementi o notizie "di prima mano", che io e milioni di italiani non abbiamo. Le sarei grato se a tal proposito, mi offrisse notizie e dati che mi facciano capire e vedere meglio il mondo che mi circonda. Ma probabilmente ho letto male io la Sua mail.

Temo che Lei abbia ragione, caro Onorevole, nel sostenere che probabilmente Monti e Napolitano non si occuperanno mai dei problemi miei e di altri italiani con bassi o bassissimi redditi. Io ed altri milioni di italiani, abbiamo invece la certezza che il governo Prodi prima, ed il governo Berlusconi dopo, NON si sono MAI interessati ai nostri problemi. Anzi, gli aumenti naturali della mia modestissima e sudata pensione, sono INGIUSTAMENTE bloccati da due anni, e forse lo saranno anche per il futuro. La prego di comunicarmi la mail della persona che devo ringraziare per questo ALTO INTERESSAMENTO al mio reddito complessivo.

Noto con un certo stupore, Egr. Onorevole, che Lei si lascia ispirare con estrema facilitá da medioevali poeti di goliardica memoria scolastica. Probabilmente Lei ha un concetto dello Stato e della Democrazia diverso dal mio. A tal proposito, mi preme ricordarLe che chi vive dignitosamente (senza patire sofferenze ed umiliazioni) con 716,64 Euro al mese, é il sottoscritto, e non Lei. Inoltre, chi paga imposte INGIUSTE (irpef comunale e irpef regionale), non é Lei, ma é il sottoscritto che vive da circa 10 anni all'estero e da 10 anni deve pagare per servizi che non riceve MAI (anche questo é un altro FURTO legalizzato; mi faccia sapere chi devo ringraziare). Infine, chi é stato lasciato per quattro mesi senza pensione (per pura incompetenza ed arroganza di un console ed un v.console), e che ha segnalato il tutto al Ministero competente senza avere nessuna risposta in merito, é stato lo scrivente, e non Lei Egr. Onorevole.
Eppure, malgrado tutto ció, il mio concetto di Stato e di Democrazia lo coltivo e lo custodisco con tenacia ed orgoglio. Non vorrei buttarla in filosofia o peggio ancora nel patetico, ma la Democrazia é dentro di noi, Egr. Onorevole, dovunque ci troviamo ed in qualsiasi situazione ci troviamo; esattamente come i criminali hanno il dna del crimine nel loro sangue, indipendentemente dal loro ruolo sociale che hanno la fortuna o la sfortuna di ricoprire; compresi ruoli governativi.

Se dovessi seguire il goliardico istinto rabbioso da Lei evocato, non ne brucerei due soli, ma li brucerei TUTTI ed a fuoco lento. Ma poiché sono un cittadino onesto e rispettoso delle istituzioni (mi perdoni la presunzione), mi limito a fare le mie battaglie democraticamente, scrivendo e manifestando le mie opinioni che, sono certo, sono anche le opinioni di milioni di italiani. Forse perderó tutte le battaglie, ma almeno c'ho provato.

Egregio Onorevole, sperando di poter continuare ad intrattenere con Lei un'amichevole e costruttiva corrispondenza, La saluto molto cordialmente.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 25 Nov 2011 21:33:32    Oggetto:  Re: Lettera Beppe Grillo
Descrizione:
Rispondi citando

mister07 ha scritto:
Ho provato ad aprire il link ma mi reindirizza su Live e chiede la passw di registrazione di LIVE,che io non ho.
Se riesci ad aprirla mandami un copia incolla sulla mia mail.
Grazie


Hai ragione. Scusa. Ecco il link
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 30 Dic 2011 22:28:00    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

2ª LETTERA APERTA A MARIO MONTI

Egr. Professore, in data 23.11.2011 Le iniviai una Lettera Aperta. La stessa lettera la postai in vari forum sparsi nella rete, la inviai a decine di parlamentari ed anche ad alcuni giornali, ma non tutti la pubblicarono, nemmeno il Messaggero. Il Corriere della Sera la pubblicó in un forum, che Lei troverá qui
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Qualche parlamentare mi ha risposto; molti cittadini-lettori mi hanno elogiato.
Oggi, dopo aver ascoltato tutta la Sua conferenza stampa di fine anno, Le chiedo molto gentilmente di stracciare quella lettera, cestinandola.
Il motivo é semplice. Lei mi ha deluso molto, e con mé ha deluso altri milioni di pensionati medio-bassi, di disoccupati, di cassintegrati, di donne disoccupate, di giovani in cerca di lavoro, di lavoratori precari e di altri italiani che vivono nel piú profondo disagio economico, pur essendosi comportati SEMPRE onestamente.

Egr. Professore, senza stare qui ad elencarLe tutti i deludenti passaggi di alcune parti del Suo discorso “augurale”, o le lunghe e deludenti repliche di alcune domande posteLe dai giornalisti, vorrei ricordarLe che NON sempre l’esasperata ricerca di educati, eleganti e prudenti aggettivi o avverbi usati nel trasmettere messaggi negativi o falsi, riescono ad imbonire o ad abbindolare le masse. Il Popolo italiano, Egr. Professore, é molto ma molto piú intelligente di quanto Lei possa immaginare; il Popolo non vuole piú le belle parole ricamate a mano da Lei, ma vuole i bei fatti da Lei.

Caro Professore, ormai sono mesi che ci raccontate la favola dell’“orlo del precipizio”, tentando di TERRORIZZARCI con le chiacchiere che provengono dalla Grecia (dopo aver esaurito le ridicole favole sull’Argentina, raccontateci per un decennio), o “preoccupandovi” del “futuro dei nostri figli e nipoti”.
Ma veramente credete che il Popolo italiano sia cosí scemo ed ingenuo?

Francamente, non vedo quale terrore possa avere un disoccupato, o un giovane senza futuro o un pensionato da 700-800 Euro al mese, o un cassintegrato che giá sa che sará licenziato. Ma soprattutto, non vedo quale possa essere il precipizio per queste categorie di persone (che sono milioni), o quale possa essere la preoccupazione del “futuro dei figli” per coloro che i figli non li fanno per ovvi motivi, e che voi avete percepito SOLO ORA.
A dire il vero, Caro Professore, probabilmente il terrore lo percepiscono i ricchi, i benestanti, le caste, i privilegiati, gli evasori fiscali, i raccomandati, i falsi invalidi, i falsi pensionati, i burocrati e i superburocrati statali e privati.
Sicuramente, tra le FF.AA. il precipizio lo percepiscono i 558 generali (di cui il 90% in esubero, ma che amano viaggiare in Maserati) o i 2.461 colonnelli (di cui l’80% in esubero, poiché sono comandanti solo di sé stessi), o il mare magnum di marescialli (di cui almeno il 60% in esubero, perché non hanno nulla da fare).

Egr. Professore, Lei ritiene che gli artigiani, i commercianti, le casalinghe, i liberi professionisti o i piccoli e medi imprenditori, che tutti annaspano faticosamente per arrivare a fine mese o per non chiudere la loro attivitá, siano felici di pagare le altissime imposte per remunerare tanti costosissimi pubblici dipendenti (prevalentemente militari e politici), che tutti sappiamo in esubero e quindi inutili? Caro professore, se Lei ed il Suo governo non siete in grado di eliminare questo costosissimo parassitisimo istituzionalizzato, non vi sará mai nessun decreto salva-italia o decreto cresci-italia che possa riequilibrare il bilancio dello Stato. Ma soprattutto non ci sará mai un Popolo che pagherá tutte o in parte le imposte che voi governanti imponete. Fin quando ci saranno gli inutili sprechi ed il parassitismo di Stato, ci saranno sempre gli evasori fiscali!!
Il vero strumento per combattere l’evasione fiscale, non é la Guardia di Finanza, ma la VERA eliminazione degli inutili sprechi.

Tra gli sprechi vanno inseriti non solo i 3.000 Euro per dipingere le uova di struzzo, ma anche gli inutili e ridicoli festeggiamenti del 150º anniversario dell’Unitá d’Italia. Un’Unitá totalmente inesitente, ma che tutte le caste festeggiano a proprio uso e consumo (con i nostri soldi), fingendo di dimenticarsi che in Italia vi sono ancora 5 regioni e 2 province totalmente autonome fiscalmente ed anche con statuti autonomi (leggasi Costituzioni Autonome).
Italia unita? Ma quale unitá? Ma de ché?

Di tutto quanto sopra, Lei Professore, non ha fatto nessuna menzione. Si é solo preoccupato di sfoggiare il Suo forbito e sdolcinato linguaggio, non dimendicandosi mai di ricordarci “l’orlo del precipizio”, la “Grecia” ed il “futuro dei nostri figli e nipoti”. Nel frattempo, mentre Lei si preoccupava di terrorizzarci, ci sono consigli regionali che si aumentano favolosi ed immeritati stipendi nottetempo (Regione Lazio), o che legiferano per mantenersi due stipendi (Regione Sicilia, composta da onorevoli siciliani), o addirittura giornalisti che Le dicono che guadagnano 2 Euro per ogni articolo scritto (dimenticandosi peró dei giornalisti che guadagnano 2 milioni di Euro l’anno [Vespa, Santoro, ecc...]).

Egr. Professore, é verisssimo che gli italiani desideravano un premier meno ciarlatano, meno esibizionista e soprattutto meno squallido moralmente, ma é altrettanto vero che il Popolo italiano necessita URGENTEMENTE di un Premier che sia meno sofista e ricamatore di parole, e piú CONCRETO nei fatti. In definitiva URGE un capo di governo che applichi EQUITÀ, GIUSTIZIA e RIGORE per tutti. É ora di smetterla di far pagare sempre e solo i piú deboli ed i piú onesti.
In definitiva, Egr. Professore, Le si chiede di governare, e non di dare un colpo al cerchio della destra e uno alla botte della sinistra. Il Popolo italiano é stanco di aspettare, osservando ridicoli e controproducenti tatticismi. Insomma, il Popolo italiano vuole rinascere, e non morire tra le belle parole ricamate a mano da qualche professore, mentre le caste continuano a sguazzare nei lussi e nei privilegi.

Egr. Professore, il Popolo italiano non vuole piú mantenere a sbafo le caste e le lobbyes, ma vuole solo lavorare, produrre e progredire. Il Popolo italiano vuole riappropriarsi della sua storica onestá, creativitá e laboriositá.

Nella Sua conferenza di fine anno, Lei ha dimostrato di non avere a cuore la popolazione piú debole degli italiani, ma di preoccuparsi solo di tutelare esclusivamente le caste, i benestanti ed i privilegiati.
Per tutto quanto sopra non Le auguro niente.
Albatros
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
robertos

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 23/12/11 17:34
Messaggi: 11
robertos is offline 


Interessi: sport, musica
Impiego: organizzazione eventi e commercio articoli sportivi



italy
MessaggioInviato: 31 Dic 2011 03:20:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Deluso? io no, me lo aspettavo... l'hanno messo la le banche e sa di starsene un anno e mezzo; gli hanno detto vai, sistema e torna (magari lo faranno anche presidente della repubblica...)
Conflitti d'interessi nel suo governo abbondano soprattutto nel settore finanza (passera ad esempio...).
Che volevi di più....
p.s. vuoi che il correre ti pubblichi la giusta e precisa reprimenda contro un suo collaboratore...
ciao apprezzo il tuo ardore (ma vivi in italia?) ma con me questi (politici e/o tecnici è la stessa cosa) hanno chiuso per un bel po.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 31 Dic 2011 23:49:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

robertos ha scritto:
ciao apprezzo il tuo ardore (ma vivi in italia?) ma con me questi (politici e/o tecnici è la stessa cosa) hanno chiuso per un bel po.

Grazie per l'apprezzamento.
Anche il mio voto non lo stanno vedendo piú da oltre 10 anni.
Attualmente vivo in Brasile.
Auguri di Buon Anno.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OFF-TOPIC Tutti i fusi orari sono GMT + 9 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





BRASILE 2014 topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008