Indice del forum

BRASILE 2014
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic


PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

L'italia che sarà.....
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OFF-TOPIC
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
geppo bahia

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 17/01/11 01:52
Messaggi: 26
geppo bahia is offline 

Località: massa fiscaglia
Interessi: moltissimi
Impiego: dipendente bennet



italy
MessaggioInviato: 01 Giu 2011 00:30:27    Oggetto:  L'italia che sarà.....
Descrizione: blog di beppe grillo
Rispondi citando

Ha vinto il Sistema. Quello che ti fa scendere in piazza perché hai vinto tu, ma alla fine vince sempre lui. Che trasforma gli elettori in tifosi contenti che finalmente ha vinto la sinistra o alternativamente, ha vinto la destra. Qualcuno ha detto al Pdmenoelle che "E' facile vincere con i candidati degli altri". Già, ma chi sono gli altri? Pisapia avvocato di De Benedetti, tessera pdmenoelle numero UNO (che ha per l'ingegnere svizzero gli stessi effetti taumaturgici della mitica monetina di Zio Paperone), Fassino deputato a Roma e sindaco a Torino che vuole la militarizzazione della val di Susa? Vendola che costruisce inceneritori insieme alla Marcegaglia, destina 120 milioni di euro di denaro pubblico della Regione Puglia alla fondazione San Raffaele di Don Verzé, padre spirituale di Berlusconi e mantiene privata la gestione dell'acqua? Il Sistema ha liquidato Berlusconi e deve presentare nuove facce per non essere travolto. Se sono vecchie, le fa passare per nuove. Se sono nuove le fagocita con la tessera di partito e ruoli di rappresentanza. Se Pisapia fermerà almeno la costruzione mostruosa dell'EXPO 2015 insieme a quella di City Life, chiuderà gli inceneritori, taglierà del 75% gli stipendi degli assessori comunali, mi ricrederò, pensate che lo farà?
A leggere i giornali sembra che il MoVimento 5 Stelle sia stato cancellato dalla politica, spazzato via dal nuovo che avanza. Ha vinto il Pdmenoelle, lo stesso che ha garantito per 18 anni a Berlusconi "una vita che non è mai tardi", che ha permesso lo Scudo Fiscale, votato l'indulto, che non ha reso possibile l'accorpamento tra elezioni amministrative e referendum (bastava un solo voto, ma erano assenti 10 pdmenoellini, tra cui Fassino, e 2 Idv, pensate che sia un caso?), che ha regalato tre frequenze nazionali pubbliche a Berlusconi chiedendo in cambio solo l'uno per cento del fatturato, che non ha fatto la legge sul conflitto di interessi quando era al governo e neppure ha modificato la legge porcata di Calderoli.
La Confindustria cerca nuove vie per mantenere i suoi parassiti. Si è svegliata dopo Fukushima, quando ha capito che la torta di circa 30 miliardi delle centrali nucleari stava svanendo, prima aspettava l'osso e taceva. La Confindustria, insieme ai partiti, farà di tutto per far fallire i referendum che gli sotrarrebbero la gestione dell'acqua per sempre. Dei referendum non parla più nessuno. Tutti in piazza a festeggiare. Tutto cambia perché nulla cambi. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure(blog di beppe grillo).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger Skype
Adv



MessaggioInviato: 01 Giu 2011 00:30:27    Oggetto: Adv






Torna in cima
doctor

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/02/11 17:02
Messaggi: 83
doctor is offline 







italy
MessaggioInviato: 27 Giu 2011 22:40:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bla bla bla bla.....anche il grillo si è sgonfiato.Partito bene tempo fà nelle piazze con i V day creando movimento ma poi ha visto che non si guadagnava granchè di soldi ed è tornato meno arrabbiato nei teatri e nei palazzetti dello sport. Dalle mia parti si dice: sei partito fagiolo e sei tornato tegolina (fagiolino).Gente non c'è niente da fare , ci vuole un largo movimento che purtroppo i nostri figli non sanno nemmeno cosa significhi.Ci vuole un grande movimento con un piccolo braccino armato che miri solo alle gambette.Ci vuole la consapevolezza che ormai ogni cosa è fuori controllo, i politici di qualsiasi livello continuano a fare qualsiasi cosa senza ritegno, ci prendono per il culo a faccia aperta. Tutte le istituzioni sono fallite e le speranze per i nostri figli lo stanno facendo. Il fatto triste di tutto questo è che un quasi rimbambito come me fà discorsi estremi; però in verità vi dico che sarei anche pronto! e voi?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 27 Giu 2011 23:29:37    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

doctor ha scritto:
bla bla bla bla.....anche il grillo si è sgonfiato.Partito bene tempo fà nelle piazze con i V day creando movimento ma poi ha visto che non si guadagnava granchè di soldi ed è tornato meno arrabbiato nei teatri e nei palazzetti dello sport. Dalle mia parti si dice: sei partito fagiolo e sei tornato tegolina (fagiolino).Gente non c'è niente da fare , ci vuole un largo movimento che purtroppo i nostri figli non sanno nemmeno cosa significhi.Ci vuole un grande movimento con un piccolo braccino armato che miri solo alle gambette.Ci vuole la consapevolezza che ormai ogni cosa è fuori controllo, i politici di qualsiasi livello continuano a fare qualsiasi cosa senza ritegno, ci prendono per il culo a faccia aperta. Tutte le istituzioni sono fallite e le speranze per i nostri figli lo stanno facendo. Il fatto triste di tutto questo è che un quasi rimbambito come me fà discorsi estremi; però in verità vi dico che sarei anche pronto! e voi?


É da una vita che ho in mente di creare qualche gruppo VERAMENTE rivoluzionario. Ma non nel senso stretto di "rivoluzionari armati di armi", bensí armati di idee ed azioni che possano conseguire effetti migliori delle armi e degli inutili scioperi. Poi, se alcuni gruppi formati da alcune decine di cinofili con cani addestrati, vanno davanti a "manifestare" davanti ai Palazzi e lasciano che i cani azzannino chi devono azzannare......... non só se si possono definire gruppi armati. In fin dei conti sarebbero solo dei cani sfuggiti dalle mani dei padroni. Comunque, gli effetti sarebbero sorprendenti e garantiti.

Riporto una notizia di oggi "notizia importante, tra 10 giorni scatterà la censura internet in tutta Italia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
". Spero che non censureranno pure questo nostro Forum.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
geppo bahia

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 17/01/11 01:52
Messaggi: 26
geppo bahia is offline 

Località: massa fiscaglia
Interessi: moltissimi
Impiego: dipendente bennet



italy
MessaggioInviato: 28 Giu 2011 04:35:48    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

doctor ha scritto:
bla bla bla bla.....anche il grillo si è sgonfiato.Partito bene tempo fà nelle piazze con i V day creando movimento ma poi ha visto che non si guadagnava granchè di soldi ed è tornato meno arrabbiato nei teatri e nei palazzetti dello sport. Dalle mia parti si dice: sei partito fagiolo e sei tornato tegolina (fagiolino).Gente non c'è niente da fare , ci vuole un largo movimento che purtroppo i nostri figli non sanno nemmeno cosa significhi.Ci vuole un grande movimento con un piccolo braccino armato che miri solo alle gambette.Ci vuole la consapevolezza che ormai ogni cosa è fuori controllo, i politici di qualsiasi livello continuano a fare qualsiasi cosa senza ritegno, ci prendono per il culo a faccia aperta. Tutte le istituzioni sono fallite e le speranze per i nostri figli lo stanno facendo. Il fatto triste di tutto questo è che un quasi rimbambito come me fà discorsi estremi; però in verità vi dico che sarei anche pronto! e voi?
Sono pienamente d'accordo su quello che dici,ho analizzato molto il movimento 5 stelle,le idee sono buone ma purtroppo dal dire e il fare c'è di mezzo il mare,sono partiti in quinta e sono già grippati,grillo rimarrà sempre un grande ma la politica è un'altra cosa e i grillini non ne sono all'altezza anche se ripeto le idee sono buone e una lista partita dal basso che non sta con nessuno era quello che ci voleva,ma in italia purtroppo tutto è un'illusione.
Il fatto è che siamo sul baratro e perchè cambi qualcosa bisognerebbe azzerare tutta la classe politica....il debito pubblico verrebbe risanato in quattro e quattro otto.
C'è bisogno di una rivoluzione che poi sia di idee o di botte nelle gambe questo è indifferente purchè ci sia....ma l'italia è lontana da questo e ancora troppo ammaliata dalle parole di quei porci schifosi che ci hanno governato e che ci governano...il discorso sarebbe lungo e complesso ma interessante,è bello sentire commenti e opinioni da voi e nelle mie possibilità di tempo sono pronto a qualsiasi dibattito purchè non venga giudicato(come da tanti).La mia idea di rivoluzione e di cambiamento deve essere interpretata per quello che è realmente e non giudicata e basta.un salutone.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger Skype
doctor

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/02/11 17:02
Messaggi: 83
doctor is offline 







italy
MessaggioInviato: 28 Giu 2011 06:02:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

É da una vita che ho in mente di creare qualche gruppo VERAMENTE rivoluzionario. Ma non nel senso stretto di "rivoluzionari armati di armi", bensí armati di idee ed azioni che possano conseguire effetti migliori delle armi e degli inutili scioperi. Poi, se alcuni gruppi formati da alcune decine di cinofili con cani addestrati, vanno davanti a "manifestare" davanti ai Palazzi e lasciano che i cani azzannino chi devono azzannare......... non só se si possono definire gruppi armati. In fin dei conti sarebbero solo dei cani sfuggiti dalle mani dei padroni. Comunque, gli effetti sarebbero sorprendenti e garantiti.

Riporto una notizia di oggi "notizia importante, tra 10 giorni scatterà la censura internet in tutta Italia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
". Spero che non censureranno pure questo nostro Forum.[/quote]


In realtà non ci sarebbe bisogno di tanto, nei miei ricordi padovani degli anni '70
solo con una decina di persone si mise sottosopra una intera città ed una intera classe di amministratori.Erano altri tempi e altri paia di cogl.... Che dire, io non sono un blogger e non saprei nemmeno da dove cominciare per cui mi appello al popolo del web: fate qualcosa per noi poveri italiani, create contatti fra chi vuole darsi una mossa e dare una mossa.Sono sicuro che un pò di cani si ritroverebbero a discutere e perchè no a dare qualche morso!

Doctor
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Carlito.CanoaQueBrasil

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/01/11 01:22
Messaggi: 71
Carlito.CanoaQueBrasil is offline 

Località: Canoa Quebrada - CE - Brasil





italy
MessaggioInviato: 17 Lug 2011 12:41:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La mia opinione è semplice. Stiamo nuotando nella merda in cui, in parte, meritiamo di essere. negli anni di boom abbiamo lasciato che i nostri rappresentanti creassero una Casta ora indistruttibile. Non penso, ed è brutto che lo dico un ragazzo di 28 anni, che ci sia soluzione per ribaltare questa situazione. non c'è soluzione per 2 ragioni: 1_ perchè il sistema casta funziona da dio visto che diventa piu forte continuando a incularci 2_ perchè di italiani con le palle ce ne sono pochi. alla maggior parte non frega nulla, si sono fatti lobotizzare da tonnellate di cazzate e ora sono bloccati in situazioni difficilmente risolvibili. finchè non saremo proprio alla canna del gas (ma di gente con il grano che supporta per questi maledetti ce nè ancora tanta...) non si farà nulla ... o rimarremo in questa situazione sprofondando piano piano o , arrivati a un certo punto, esploderemo usando la violenza e non la testa.

Ricordo solo una cosa: l'islanda ha da poco mandato a casa l'intero governo. si può fare. ma non qui in italia. con i miei amici diciamo che in italia fica la "storica triade dello zanzamento" ... a voi la parola....

P.S. Ma non prendiamocela troppo, almeno noi che sono/provano a cercare uan vita migliore qui in brasile....... FORZA ITALIA!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 18 Lug 2011 05:46:42    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Allego un link "
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
" che puó spiegare meglio come sta messa "bene" l'Italia.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 27 Lug 2011 09:08:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mah.......... mi hanno inviato un link nella mia mailbox, chiedendomi di diffonderlo nella rete. Sembra che stiano organizzando una Marcia su Roma (e dintorni). Qualcuno si é giá accomodato per mangiare la porchetta Shocked Smile Gli altri arriveranno dopo.
Questo é il link
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Che dite, partecipiamo?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
doctor

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/02/11 17:02
Messaggi: 83
doctor is offline 







italy
MessaggioInviato: 28 Lug 2011 03:41:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

albatros ha scritto:
Allego un link "
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
" che puó spiegare meglio come sta messa "bene" l'Italia.


questa è una buona cosa, io mi sono iscritto immediatamente e cerco di allargarne la conoscenza il più possibile. Non per fare il saputello ma vorrei proporre al blog di Spider
di cominciare a mirare più in basso, tipo sputtanare sindaci ed assessori di piccoli comuni
e poi pian piano salire e farsi conoscere.Nei piccoli comuni le cose si sanno e con le dovute cautele, si possono portare rapidamente prima sulla rete e poi in piazza.é ovvio che lui pubblica quello che sà e fà benissimo quindi prenderlo come modello e sfruttare l'onda.Che ne dite?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 28 Lug 2011 04:06:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

doctor ha scritto:
albatros ha scritto:
Allego un link "
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
" che puó spiegare meglio come sta messa "bene" l'Italia.


questa è una buona cosa, io mi sono iscritto immediatamente e cerco di allargarne la conoscenza il più possibile. Non per fare il saputello ma vorrei proporre al blog di Spider
di cominciare a mirare più in basso, tipo sputtanare sindaci ed assessori di piccoli comuni
e poi pian piano salire e farsi conoscere.Nei piccoli comuni le cose si sanno e con le dovute cautele, si possono portare rapidamente prima sulla rete e poi in piazza.é ovvio che lui pubblica quello che sà e fà benissimo quindi prenderlo come modello e sfruttare l'onda.Che ne dite?

Ottima idea. Io, come si sa, sono per la trasparenza. Solo con la trasparenza si possono scoprire gli intrallazzi, le falsitá e coloro che ci rubano i soldi.
Chi agisce in modo corretto, non ha nessun timore di nascondere o occultare le proprie azioni. Non ha nemmeno timore di vedersi mettere il telefono sotto controllo (ma solo dalla magistratura). Delle scorte, non saprebbe proprio che cosa farsene, anzi gli sarebbero pure di impiccio.


P.S.
Nota di servizio Shocked Very Happy
Vanno scritte sempre senza accento le seguenti parole:
qui (avverbio)
Es. Sono qui
qua (avverbio)
Es. Sono qua
so (prima persona dell'indicativo presente del verbo sapere)
Es. Io so sciare
sa (terza persona dell'indicativo presente del verbo sapere)
Es. Lui sa sciare
fa (terza persona dell'indicativo presente del verbo fare)
Es. Lui fa molto sport
va (terza persona dell'indicativo presente del verbo andare)
Es. Marco va al mare
fu (terza persona del passato remoto del verbo essere)
Es. Leopardi fu un grande poeta
blu (sostantivo o aggettivo)
Es. Il cielo è blu
re (sostantivo)
Es. Il leone è il re della foresta
tre (numero)
Es. I tre Re Magi
Su (avverbio e preposizione)
Es. Vieni su; L'ho visto su una barca
Do (prima persona singolare del verbo dare)
Es. Ti do una mano.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 28 Lug 2011 04:29:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

domenica 24 luglio 2011
Spider Truman non è un caso isolato:
alla Camera come al Senato, lo sfruttamento infame dei collaboratori parlamentari


vi prego di far circolare.
Spider Truman


Mio marito, Leonida Maria Tucci, ha cominciato a lavorare presso il gruppo parlamentare di Alleanza Nazionale, al Senato della Repubblica, nel lontano 1994.
Era un ragazzo, all’epoca, pieno di aspettative e con un’immensa fiducia nel futuro. Sin dall’inizio, il compito affidatogli era quello di addetto stampa all’interno dell’ufficio stampa. Ovviamente all’inizio non sapeva neanche cosa fossero le agenzie di stampa. Ma, ben presto, cominciò ad impratichirsi tanto che in breve tempo molti senatori si rivolgevano a lui (nonostante non avesse nemmeno una sua scrivania), piuttosto che ad altri, perché contenti e soddisfatti del lavoro che svolgeva. Ovviamente tutto ciò, a lungo andare, aveva scatenato le invidie di alcuni colleghi, che cominciarono a diffamarlo, mandando in giro maldicenze sul suo conto, lo emarginavano, tentavano di metterlo in cattiva luce agli occhi dei senatori e del presidente del gruppo di allora. Ma lui andava avanti perché avvertiva la stima da parte di molti parlamentari che, avendolo conosciuto, lo apprezzavano e gli volevano bene. Leonida lavorava dal lunedì alla domenica 12 ore al giorno. Non si fermava mai. Mi diceva sempre: "Lasciami seminare, lasciami seminare… un giorno raccoglierò i frutti del mio lavoro". Il suo era un investimento per il futuro. Aveva un progetto valoriale da seguire. La sua abnegazione per il lavoro faceva spavento. Io mi arrabbiavo con lui perché mi trascurava per colpa del lavoro. Mi definivo la "vedova bianca". Non c’erano sabati né domeniche. Non c’è stato neanche il viaggio di nozze. Addirittura quando nacque la nostra prima figlia, dopo un’ora dovette scappare per correre a scrivere un comunicato.
Il giorno prima del nostro matrimonio, lui stette al lavoro fino alle 22. Era sempre a disposizione. Anche quando era malato con la febbre a 39. E tutto questo cosa ha portato? Lavorava tanto nella speranza che un giorno venisse premiato. Invece quel giorno non è mai arrivato. Come è stato ripagato???
Leonida è stato spremuto come un limone per 14 lunghi anni, è stato usato fino alla consunzione e poi gettato via e calpestato come una pezza da piedi, stuprato nella sua dignità e nei suoi diritti umani e civili!!!
Gli uomini di AN, grazie al lavoro di Leonida, hanno intessuto relazioni, hanno acquisito considerazione e prestigio, hanno ottenuto incarichi, hanno fatto carriera politica, hanno guadagnato più soldi, hanno preso più voti. Quegli stessi uomini, insieme ai loro complici del Pdl, hanno ringraziato Leonida facendolo ammalare gravemente e buttandolo in mezzo ad una strada...
Ladri di idee, di valori, di ideali. Ladri di vita.
Leonida è stato sfruttato come giornalista, ma veniva sottopagato con contratti Co.co.co.. Contratti che gli furono rinnovati per ben 16 volte consecutive... !!!
In 14 anni, più e più volte gli era stato promesso di essere assunto come giornalista, come d’altronde era successo ad altri suoi colleghi. Andava avanti nella speranza che le promesse fattegli fossero mantenute. E intanto gli anni passavano e la famiglia si formava e cresceva: si sposava, nasceva la prima figlia e dopo qualche anno il secondo. Ma tutto rimaneva immutato.
Fu assunto soltanto il 1 aprile del 2006, ma non come giornalista bensì come impiegato di IV livello (sic!) e sbattuto in segreteria a imbustare lettere e rispondere al telefono... !!! E nonostante tutto, pure questo lavoro lo faceva bene... Durante i trent’anni di esistenza del gruppo MSI-AN, nessun dipendente aveva avuto la visita del medico fiscale. Chi è stato il primo? Ovviamente Leonida. Perché il tentativo principale era quello di farlo recedere dal suo posto di lavoro, sfiancandolo, vessandolo, perseguitandolo. Già nel 1998 si tentò di farlo fuori: colui che poi, nel 2006, sarebbe diventato il capo del personale, ed altri, andarono dall’allora presidente del gruppo a gettare fango su Leonida. Tanto che lo stesso capogruppo, senza neanche sentire ragioni, provò a mandarlo via. Solo grazie all’intervento di alcuni senatori, che avevano imparato ad apprezzare Leonida e sapevano come lui lavorava, con quale impegno e con quale passione, si riuscì a sventare questa ingiustizia. E solo davanti alle proteste di queste persone, il presidente del gruppo si vide costretto a tornare sui propri passi, ma lo spostò in un’altra sede (cioè in un "loculo" malsano presso il palazzo dell’ex Hotel Bologna, sempre di proprietà del Senato della Repubblica), anche se con le medesime mansioni: addetto stampa all’interno dell’ufficio stampa del gruppo.
Il 19 aprile del 2007, dentro la mia famiglia è stata sganciata una bomba che ha lasciato segni indelebili. Mi riferisco all’indegna, ignobile sospensione di 10 giorni dal servizio e dallo stipendio inflitta a Leonida, con l’accusa infamante di andare in giro a maltrattare e picchiare le colleghe. Questo colpo è stato letale. Questa sanzione disciplinare fu un vero e proprio atto di mobbing teso ad eliminare Leonida, una volta per tutte, dal posto di lavoro. Ovviamente tale sanzione disciplinare è stata impugnata e il 20 ottobre 2008 è stata emessa la sentenza che l’ha annullata, dichiarandola illegittima e ingiusta.
Le conseguenze furono e sono ancora oggi devastanti. Leonida ha avuto un tracollo psicofisico, è caduto in una profonda depressione, anche per aver preso coscienza che il suo lavoro, il suo seminare, la sua costanza, la sua passione, la sua dedizione, il suo sacrificio non lo avevano portato dove aveva sperato.
Leonida si è visto svanire tutto ciò per cui aveva lottato nel corso della sua vita: la dignità, la possibilità di poter provvedere egli stesso alla sua famiglia, ai suoi figli; la soddisfazione di vedersi e sentirsi integrato nella società come persona che è capace di dare un contributo. Ma tutto questo gli è stato tolto, e continuano perpetrando la tortura. Anche contando sulla complicità e sui tempi biblici, anti-umani della (mala)giustizia italiana.
D’altronde, quale era il disegno luciferino dei carnefici di Leonida? Quello di isolarlo, di emarginarlo, di calunniarlo, di umiliarlo, di renderlo ridicolo agli occhi degli altri, di indurlo ad una inattività forzata. Per farlo fuori, per distruggerlo psicologicamente. Miravano ad annientarlo dal "di dentro". E tutto questo, davanti agli occhi di colleghi spesso conniventi o vigliacchi. Il mobbing è un assassinio che non lascia né cadaveri né armi. Quando si uccide qualcuno, il morto diventa la prova di un reato sul quale gli organi competenti dovranno indagare per scoprirne i responsabili. Quando una persona è mobbizzata, è torturata psicologicamente, la si uccide, la si ammazza, la si trucida senza sporcarsi le mani di sangue.
Leonida è in cura, a tutt’oggi, presso un Dipartimento di Salute Mentale ed è seguito sia da uno psichiatra che da una psicoterapeuta.
Hanno dovuto imbottirlo di psicofarmaci.
Non paghi di tutto questo, il capo del personale lo ha pure querelato per diffamazione. Non dimenticherò mai quel giorno che suonarono i Carabinieri a casa per consegnare a Leonida la notifica. Mia figlia si spaventò e cominciò a piangere per paura che fossero venuti a portare via il padre. Una volta mia figlia mi chiese se il padre ci sarebbe stato il giorno della sua Prima Comunione. Io le chiesi perché mi faceva questa domanda. E lei mi rispose: "Ho paura che i "cattivi del lavoro" lo facciano morire"…
Il giorno in cui ci fu l’udienza a piazzale Clodio, il senatore che lo aveva querelato, e che si era opposto alla richiesta di archiviazione avanzata dal Pm (e poi accolta dal Gip), neanche si presentò. Non si era mai visto un querelato che si presenta in tribunale e sta in prima fila –pur stando a pezzi dentro- e un querelante che non si presenta e se la dà a gambe… !!! Al suo posto venne l’avvocato, anch’egli senatore, che conosceva molto bene Leonida, vista la quantità di comunicati che mio marito gli aveva scritto in 14 anni. Quella mattina non ebbe neanche il coraggio di guardarlo in faccia.
Capii sin dall’inizio che io sarei dovuta essere la "roccia" su cui Leonida si appoggiava, perché sapevo che questa volta non ce l’avrebbe fatta. Sapevo che mi sarei dovuta armare di forza e di pazienza. Che avrei dovuto sorridere, quando lui piangeva. Sostenerlo, quando lui si lasciava andare. Placarlo, quando l’ansia lo pervadeva. Sapevo cioè che avrei dovuto portare avanti io la sua/nostra battaglia. Dovevo farlo anche per i nostri bambini (6 e 9 anni). Per trasmettere loro un insegnamento di vita: non chinare la testa di fronte alla violenza del sopruso e della sopraffazione; non cedere, non arrendersi alla protervia, all'arroganza, alla prepotenza, alla menzogna; combattere affinché la verità e la giustizia vengano ripristinate.
Ed è per questo motivo che ho fondato su Facebook quattro gruppi ("IL MOBBICIDIO DI LEONIDA AL SENATO GRIDA VENDETTA AL COSPETTO DI DIO!!!", "MIO FRATELLO LEONIDA", "MA COME FANNO A DORMIRE I CARNEFICI DI LEONIDA?" e "CHIEDIAMO LE DIMISSIONI DEL SENATORE ORESTE TOFANI") e una pagina fans ("Leonida Maria Tucci (il coraggio di denunciare)"), che, in totale, hanno superato i 20.000 iscritti!!! Ogni giorno riceviamo toccanti manifestazioni di solidarietà e di affetto da parte di tante persone che ci incoraggiano ad andare avanti, a non mollare. Ma i soldi non ci sono e non sappiamo più come campare.
Tutto ciò, come si può ben immaginare, è ricaduto sulla famiglia e soprattutto sui bambini (doppio mobbing) che vedevano e vedono il padre stare male, addirittura piangere.
Lo stato di prostrazione di Leonida è talmente profondo che, spesso, non riesce neanche ad alzarsi dal letto. Sta tutto il giorno lì, sotto le coperte, con le persiane abbassate. Non ride mai. E’ diventato come un vegetale, un "cadavere vivente". E’ stato ucciso nell’anima. La cosa, poi, è andata addirittura peggiorando quando è stato licenziato per ben due volte nel giro di circa 6 mesi, senza neanche regolare lettera di licenziamento: la sua unica colpa era quella di aver vinto la causa e di non aver ceduto allo scandaloso ricatto in base al quale avrebbe dovuto rinunciare ai 14 anni di pregresso (cioè ai suoi diritti), in cambio di un posto di lavoro che già aveva… Quindi alla depressione, dovuta alle infamie subite, si è aggiunta la preoccupazione economica, giacché questo doppio licenziamento illegale, illegittimo, ingiusto, discriminatorio e ritorsivo ha gettato sul lastrico la mia famiglia, che non ce la fa più ad andare avanti.
Ci hanno affamati, addirittura impedendoci inizialmente di poter fruire del sussidio di disoccupazione. Siamo dovuti andare al Monte della Pietà ad impegnarci la fedina di fidanzamento, le crocette che avevano regalato ai bimbi per il battesimo. E le abbiamo perse. Perché non abbiamo avuto i soldi per riscattarle. Spesso non so come mettere insieme il pranzo con la cena.
E tutto questo per cosa? Perché Leonida era un dipendente "scomodo", un dipendente che lavorava, bene e tanto, mettendo così in luce –giocoforza- la mediocrità e il fancazzismo di altri; un dipendente che non ha mai leccato il culo a nessuno; un dipendente che ha sempre rivendicato il rispetto dei suoi diritti e della sua dignità umana e professionale. Una colpa gravissima, evidentemente, agli occhi dei (pre)potenti del Palazzo.
Tutto ciò è successo in un gruppo parlamentare, al Senato della Repubblica, tempio in cui si fanno le leggi, si inneggia alla legalità, alla solidarietà e alla meritocrazia... La cosa poi intollerabile è che Leonida ha lavorato per gente appartenente ad un partito che si diceva, e si dice tuttora, vicino alle famiglie, che difende la famiglia, che addirittura partecipa al "Family day" o organizza Conferenze nazionali sulla famiglia e convegni con titoli come "La persona prima di tutto". Ma la famiglia di Leonida e la persona Leonida sono state disintegrate.
A loro non importa niente se a casa c’è una famiglia che sta morendo di fame. Loro usano le loro poltrone non per fare il bene comune, ma per annientare, massacrare, distruggere un lavoratore con la sua famiglia. Gente colpita dal delirio di onnipotenza che pensa di essere al di sopra della legge e di ogni forma di etica e di rispetto umano, convinta com'è di poter fare quello che le pare solo perché seduta su quegli scranni. E poi questi personaggi vanno in televisione a farsi belli e a riempirsi la bocca di parole suadenti sulla famiglia e sui "valori". E tutto questo solo per estorcere dei voti!!!
E vogliamo parlare, infine, di quelle tre arpie che hanno infamato, calunniato Leonida e che, nonostante abbiano perso la causa, non sono state in alcun modo punite? Anzi, hanno avuto tutte e tre scatti di livello, sono state premiate, hanno fatto carriera, guadagnano più soldi. Se ne vanno in giro contente e felici per il Senato, fregandosene del fatto che, anche per colpa delle loro menzogne, un padre di famiglia muore ogni giorno di più. Che le loro bugie sono ricadute sui nostri figli, costretti a vivere quotidianamente un’atmosfera di mestizia, di tensione, di inquietudine, di preoccupazione, di dolore, di rabbia, di rovello, di parole ripetute ossessivamente. E Leonida? Lui, nonostante abbia vinto una causa civile e una penale, sta a casa, disoccupato e malato e distrutto psicologicamente. Ed è questo che mi spinge a combattere: fino a quando non ci sarà giustizia non mi darò pace. Combatterò al suo fianco per fare in modo che la verità venga ristabilita e che sia restituita a Leonida la dignità che gli hanno strappato.
Chi è costretto a combattere questa battaglia ardua, improba e proibitiva si ritrova da solo, abbandonato a se stesso, senza amici e, spesso, anche senza famiglia.
VERITA’, GIUSTIZIA E DIGNITA’ PER L’UOMO LEONIDA E PER IL LAVORATORE LEONIDA!!!
Giulia Ruggeri
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Fonte:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 03 Ago 2011 09:59:43    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se in Italia non si fa subito qualcosa, ci ritroveremo tutti in mutande e la bandiera italiana la vedremo ridotta cosí

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 05 Ago 2011 07:42:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E’ incredibile, ma vero

Provate ad inserire su Google news le parole “rivoluzione Islanda”. Il risultato della ricerca è che anche molti blog ne parlano, oltre ad alcune testate di informazione online alternative ai broadcaster, mentre risultano “non pervenute” le testate dell’establishment (se così si può dire).

Ora, se non ci fosse Internet, se non avessi letto un link postato da un mio amico ieri su un network, io oggi non saprei che in Islanda si è svolta una vera e propria rivoluzione che partiva da una situazione analoga a quella attuale italiana, e di molti altri Paesi in uno stato di crisi politica, economica e finanziaria e che si è risolta con una serie di passaggi, come dire, da “manuale del buon senso civico”.

La sintetizzo qui di seguito, sperando di essere fra le poche persone nell’ignoranza in cui sarei rimasto se non avessi letto l’articolo pubblicato su "Informare per resistere" e altri blog d’informazione. che sono andato a cercare attraverso Google.

In Islanda, a seguito di una disastrosa crisi finanziaria, i cittadini sono riusciti a far dapprima dimettere il governo in carica al completo, mentre le principali banche responsabili venivano nazionalizzate; si sono rifiutati di pagare i debiti che queste avevano contratto con la Gran Bretagna e l’Olanda a causa della loro ignobile politica finanziaria (con tanto di arresti dei principali finanzieri e top manager responsabili della bancarotta del Paese), e in conclusione sono passati alla creazione di un’assemblea popolare per riscrivere la propria Costituzione.

Tutto questo è accaduto attraverso una vera e propria rivoluzione, senza spargimenti di sangue, con le proteste e le urla in piazza, una rivoluzione contro il potere politico-finanziario neoliberista, che aveva condotto il Paese nella grave crisi finanziaria.

L’altro strumento “rivoluzionario” sul quale ora sta lavorando la società islandese, è l’”Icelandic Modern Media Initiative”, un progetto finalizzato alla costruzione di una cornice legale per la protezione della libertà di informazione e dell’espressione, con l’obiettivo di creare un ambiente sicuro per il giornalismo investigativo, un “paradiso legale” per le fonti, i giornalisti e gli internet provider che divulgano informazioni giornalistiche...............
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 14 Ago 2011 07:42:30    Oggetto:  IN ANTEPRIMA LA LEGGE FINANZIARIA DI FERRAGOSTO
Descrizione:
Rispondi citando

Per leggere TUTTA la legge (il decreto) dopo aver aperto il link, cliccare sulle sezioni laterali (i numeri azzurri).

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
albatros

Admin
Admin


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/12/10 04:57
Messaggi: 758
albatros is offline 

Località: Salvador





brazil
MessaggioInviato: 30 Ott 2011 21:00:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mentre in Italia si continua a blaterare con cazzate su cazzate, sostenendo falsamente che siamo la 7ª potenza economica mondiale, alcuni istituti ed analisti macroeconomici ci sfoderano le notizie di cui al link in basso.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In sostanza, nell'articolo emergono chiaramente i seguenti dati:

1. Secondo le proiezioni del Fondo Monetario Internazionale e degli analisti finanziari dell' EIU (Economist Intelligence Unit) e BMI (Business Monitor International), nel 2011 il PIB (Produto Interno Bruto, l'equivalente del nostro PIL) del Brasile sorpasserá il PIL dell'Inghilterra. Il PIL 2011 del Brasile sará di US$ 2,44 trilioni; mentre invece il PIL britannico sará di US$ 2,41 trilioni. Con questo sorpasso-PIL il Brasile, dopo aver superato l'Italia nel 2010 e l'Inghilterra nel 2011, occuperá il sesto posto tra le maggiori economie mondiali.

2. Le stesse previsioni dicono anche, che nel 2013 il Brasile dovrá cedere il sesto posto all'India, ma giá nel 2014 (con l'evento della Coppa del Mondo) riprenderá il sesto posto ed avrá superato anche il PIL della Francia.

3. Sempre secondo le previsioni dell'EIU (Economist Intelligence Unit), entro il 2020 il PIL brasiliano sará superiore a qualsiasi nazione europea. Infatti, dopo aver sorpassato il PIL britannico e francese, nel 2020 avrá superato anche il PIL della Germania.

4. La tendeza della crescita dei paesi emergenti era giá nota agli specialiasti del settore, ma la crisi globale ha accelerato tale tendenza.

E tutto questo succede mentre in Italia ci si diverte con il bunga-bunga, con le letterine a babbo natale, e con le Maserati ai generali.
Poi fra 7-8 anni, 50 milioni di italiani si chiederanno come é potuto succedere che il Brasile sia diventata la nuova AMERICA.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OFF-TOPIC Tutti i fusi orari sono GMT + 9 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





BRASILE 2014 topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008